» Home » La madre che venne dal buio

Area riservata



 

 

Gisella Pagano

La madre che venne dal buio

 

 

Molto spesso è sufficiente un attimo, un respiro o semplicemente una foto per aprire l’abisso che portiamo dentro di noi, una voragine creatasi in un tempo lontano, per il poco amore ricevuto e per l’enorme dolore subito. Questa è la storia, toccante ed intima, di un velo squarciato, di un’anima che decide di aprirsi nella speranza di salvarsi dall’oblio verso cui lentamente, e inesorabilmente, si sta dirigendo. E’ il racconto di due donne, così diverse eppure così empaticamente vicine, che per un breve frangente delle loro vite condividono un tratto di strada comune, fatto di dolore, rispetto, ascolto e affetto. Il talento e la sensibilità artistica di Gisella Pagano danno vita ad un romanzo prezioso e raffinato, basato sulla biografia di una grande fotografa dall’animo lacerato, alla ricerca di una salvezza che sembra non esserle concessa. Con parole sfumate e una narrativa intensa, La madre che venne dal buio ci regala attimi di importante introspezione e necessaria comprensione.

 

Gisella Pagano, regista, giornalista, pittrice, nasce a Milano e si diploma all’Accademia Internazionale delle Belle Arti di Brera, studiando con i Maestri Annigoni e Purificato. 
Tra il 1970-72 espone a Lugano, Lione, Berlino, Lubiana, Roma, per poi dedicarsi esclusivamente alla regia cine-televisiva. In questa nuova carriera, presta la sua collaborazione alla Rai Italiana, all’Istituto Luce (Ente Cinematografico di Stato), all’Enea (Ente Nazionale Energia Alternativa) e anche alle TV straniere: Svizzera Italiana, Capodistria ex Jugoslavia. Con Achille Bonito Oliva consulente, realizza due Documentari d’Arte.

Al Festival sull’Arte, che si svolse al Boubour di Parigi nel 1996, vinse la “Palma d’argento” come migliore regia. Ha ricevuto numerosi riconoscimenti internazionali. Nella bibliografia della Casa Editrice il Quadrato, edizione 2009, Pittori e scultori del’900 vi è anche Gisella Pagano.

Ha anche pubblicato libri per la Cesare Ardini Editori: Loris Fortuna. Intimo e Politico (1990) e Il beato immaginario. Vita di Pippo Franco (1991). In Tomaso Mojolu, tra mito e realtà (1994, Centro Studi G. Guido, Orosei) è sua la nota critica sull’opera artistica di Alfonso Silba. Ha scritto inoltre per “La Domenica del Corriere”, “Oggi”, “Tribuna Politica”, “L’informazione”.

 

 

 

 


 

 

 

Info e contatti

Autrice: Gisella Pagano
Titolo: La madre che venne dal buio
Editore: Albatros
ISBN: 978-88-567-7778-9
Prezzo: 12,00 Euro

 
Sito web dell'autrice: www.gisellapaganobarberi.it
E-mail: gis_gis@libero.it