Area riservata



« Galleria Artisti Contemporanei

Sala 05

Andrea Sansone

Andrea Sansone

Nasce a Matera nel 1973. Nel '92 segue un corso triennale alla Scuola del Fumetto di Monza. A Milano ha la possibilità di frequentare diverse botteghe di decorazione e restauro, dove impara le diverse tecniche. Nel suo cammino artistico, spazia nelle diverse tecniche pittoriche, cimentandosi anche con diversi lavori di scultura (in legno e marmo). Amante del Rinascimento e in particolare di Michelangelo, al quale si ispira per molti lavori sia a livello tecnico che iconografico, attualmente ha aperto "Il Laboratorio dei Sogni “. 

Vincenzo Aprile

Vincenzo Aprile

Vincenzo Aprile nasce nel 1952 a Napoli, ma attualmente vive e dipinge a Pescara. Fino a qualche anno fa si notava una certa diffidenza nei confronti dei pittori giovani, per le loro nuove idee volte a cambiare e talvolta a ribaltare i tradizionali canoni artistici. Ma per apprezzare le capacità artistiche di Aprile bisogna abbandonare ogni pregiudizio in merito. Aprile dimostra una profonda conoscenza della tecnica ed un consapevole uso di giochi di luce, chiaroscuri e toni cromatici che definiscono la posizione di ogni figura all’interno di uno spazio che è al tempo stesso vivo ed emozionante. Il lietmotiv di questo pittore di talento è un’attenta rappresentazione del paesaggio immerso nella quiete e sovrastato da cieli blu intenso, memoria della sua terra del Sud. Caratteristica del suo fare è la “violenza” del colore che subito colpisce l’osservatore, ma è una violenza dosata con estro e misura, senza tradire la spontaneità che determina la scelta del tema, perché in quanto artista ha degli impulsi interiori ben chiari e l’esecuzione di ogni sua opera è l’espressione dell’arte stessa che si sviluppa in lui. La conoscenza di Vincenzo Aprile non è conoscenza convenzionale del vero, lo si capta da come, uno studio attento della natura, abbia trasmesso sulla tela una necessità di aria aperta e di luce che scivola e si infiltra nei suoi casolari, nei suoi viottoli cogliendo i momenti più significativi e vibranti di luce di una giornata. Le opere evidenziano il valore artistico di questo pittore che cerca un suo mondo reale, una maniera ideale per parlare di sé, con le sue tele sempre varie e possenti, autentiche e chiare come fossero luce”. Fino a pochi anni fa vi era della diffidenza nei confronti dei giovani artisti, per le loro “Nuove Idee” di mutare e stravolgere la nostra tradizionale visione dell’arte. Al contrario, per ammirare appieno il valore artistico di Vincenzo Aprile, è necessario metter da parte tutte queste prevenzioni guardando piuttosto il suo senso pittorico. Egli unisce una conoscenza tecnica ad un gioco di luci, delicato passaggio tra luci e ombre, più toni cromatici che definiscono la distinta posizione delle figure in uno spazio lieve ed allo stesso tempo vibrante. La sua arte assume un languore sentimentale nella rappresentazione di paesaggi immersi in una tranquilla e luminosa serenità in un ampio cielo blu. Mostre in Italia Galleria “La Cupola”, Montecatini Galleria “Indipendenza”, Bologna Meeting Art, Vercelli Palazzotto delle Aste, Fiuggi Galleria “Esedra”, Roma Galleria Clemente, Torino ...e all’estero Raphael Gallery, USA Dussard Foroughi, Frankfurt European Art Gallery, Sydney Galeria Aurora, Caracas Bella Europa, Ashfield.

Paola Bonsignore

Paola Bonsignore

Sono nata a Genova il 12.10.1961, risiedo a Chiusavecchia in provincia di Imperia immersa nel verde delle colline con la mia famiglia. Da sempre mi appassiona la fotografia e la pittura alcune immagini mi danno l'emozione per dipingere e ricrearle sulla tela, soggetti preferiti il mare, gli animali, volti, donne persone che riflettono stati d'animo. Sono autodidatta, prediligo i colori acrilici su tele e cartoncini.
Potete trovare le opere dell'artista nel sito web personale paolabonsignore.webartgallery.it e scriverle a paolabonsi@libero.it

Gianluca Poli

Gianluca Poli

Gianluca Poli vive a Parma, città dove è nato e dove ha seguito gli studi artistici al locale Liceo artistico. Ha preso parte a manifestazioni e concorsi nel territorio nazionale conseguendo lusinghieri riconoscimenti, da ultimo, nel gennaio 2008, alla Biennale di Roma.

Note critiche

Guido Trabini di Ferrara: “Di impronta figurativa, dal segno netto e preciso, una pittura sensibile ai valori cromatici e tonali caratterizzata dalla nitidezza oggettiva delle immagini e dall’equilibrio compositivo, una pittura nella quale aleggia un’atmosfera lirico-intimista.”

Franco  Pesci di Parma:  “Si sa’, una scultura non è un’immagine, è un corpo. Ma nemmeno per Gianluca Poli i corpi sono immagini, sono piuttosto sculture o come avrebbe detto Pierre Restany, ‘relais sociologique au stade essentiel de la comunication’.
I contorni marcati, le silhouettes che non hanno un senso finito, il poco colore dell’incarnato per dire che la scultura è viva, gli intrecci tra anima e corpo, tutto è condotto come in un gioco surreale di comunicazione collettiva, dunque più memore di Dalì che del nostro realismo espressionistico, più attento all’inconscio che all’espressione, i personaggi quasi  per nulla storicizzati, paiono  provenire dall’inconscio (non so da dove viene) o dal mito. C’è quasi un senso di sperimentazione in quel combinarsi di corpi, indefinibile con le categorie consuete, teso a determinare  una nuova dimensione di equilibrio instabile, si tratta pur sempre di un reale percepito in se’ di uno sguardo verso l’incompiuto o l’impossibile. La grafia sottile esalta l’accademia,  segue il ritmo difficile, i giochi delle ombre si dipanano dove ci si perde a guardare, nei momenti della classicità, nelle architetture dove abitano le emozioni. L’eleganza è data dall’equilibrio fra segno e colore.”

Tommaso Andreini

Tommaso Andreini

La grande arte figurativa irradiata da Siena e Firenze durante il Rinascimento reputava, quale fondamento indispensabile per una valida figurazione pittorica, la raggiunta eccellenza nel disegno.
Non ci stupiremo quindi se nelle opere di Tommaso Andreini, i risultati della qualità disegnativa hanno preceduto nel tempo e nell’ intensità i modi dell’espressione cromatica. In gran parte dei lavori di Andreini, i mezzi grafici risolvono con sicura certezza l’invenzione dell’artista, precisandone figure e modulazioni, modificando e corredando il suo linguaggio con l’intervento dell’apporto chiaroscurale, costruendo con luci ed ombre, una suggestione plastica resa evidente anche da patinature, spatolature e trattamenti di finitura alle tele. La magia sinfonica del suo colore, esangue, consunto dalle memorie dei tempi, in sapienti velature che plasmano nudità acerbe, seducenti o talvolta carnali, coperte da serici veli che paiano scaturite dalle profondità viscerali della terra. La qualità che appare subito ai nostri occhi, di questo giovane pittore senese, profondamente attaccato alle sue origini e alle tradizioni della sua terra color del tufo,e’ il suo magistero disegnativo, dotato di una conoscenza anatomica intuitiva e il suo senso plastico del movimento.
Potete trovare le opere dell'artista nel sito web personale www.tommasoandreini.it

 

Antonella Giaquinto

Antonella Giaquinto

Mi chiamo Antonella Giaquinto, ho 25 anni e vivo a Caserta. Durante l'infanzia ho scoperto la mia passione per il disegno e piano piano, da audodidatta, ho cercato di far crescere le mie abilità con la pratica e la dedizione. Utilizzo solo grafite e pastelli, ma sto cercando di imparare nuove tecniche. Il mio percorso di studi è totalmente fuori dal mondo artistico: ho due lauree con indirizzo pedagogico con l'intenzione e l'aspirazione di poter diventare, in futuro, un'insegnante. Ho sempre cercato di tenere la mia arte per me come valvola di sfogo e momento personale di espressione di libertà, ma finalmente ho trovato il coraggio di espormi e di far conoscere agli altri cosa sono in grado di fare. Ringrazio per l'attenzione e vi lascio alle mie opere con la speranza che possano piacervi.

Sono presente sui seguenti Social:

 

 

 

Massimo Nardi

Massimo Nardi

Massimo Nardi, nato a Bari il 05/09/1963, si è diplomato al Liceo Artistico di Lucca, ha conseguito la Maturità di Maestro della Ceramica a Bari, si è specializzato nella scenografia lavorando con il Teatro Petruzzelli realizzando scenografie della lirica, televisione e spettacoli in genere.

Numerose sono state le sue partecipazioni in collettive e rassegne artistiche, dove si è aggiudicato premi e riconoscimenti importanti.
Hanno scritto di lui critici e giornalisti e le sue opere sono in collezioni pubbliche, private ed ecclesiastiche in Italia e all'estero.