Area riservata



« Galleria Artisti Contemporanei

Sala 10

Marzia Maria Magnabosco

Marzia Maria Magnabosco

Nasce a Vicenza il 15 Aprile 1957. Fin da ragazza dimostra una certa sensibilità artistica che approfondisce frequentando, sotto la guida di Otello De Maria, il Circolo "La Soffitta" di Vicenza. Si laurea a Venezia in Architettura e tale formazione la porta ad una continua e personale elaborazione di forme e colori, sviluppando lo studio di nuove tecniche ed analisi espressive frutto di una costante ricerca interiore. Espone per la prima volta le sue opere negli anni '90 e partecipa successivamente ad incontri artistici e culturali che si sviluppano sul modo di fare arte nel mondo femminile. Le sue tele, dipinte con tempera acrilica e smalti, elaborano immagini basate sulle emozioni sperimentate con lo sguardo: "lo sguardo del cuore". Gli spazi ben definiti, la ricerca delle forme attraverso l'immaginazione ed il ricordo, fanno dei suoi quadri un elaborato fantastico che rivive l'emozione cromatica e non una rappresentazione fine a se stessa. Le ultime opere, eseguite con tecnica mista su pannello, esprimono "l'emozione del vissuto" attraverso il fermo-artistico dell'oggetto o dell'indumento che fanno parte del quotidiano. Ogni opera, immagine-emozione ed oggetto-indumento, rievoca il pensiero che li ha "vissuti" inteso nella sua essenza più interiore e profonda.

Marzia Maria Magnabosco dipinge e crea le sue opere a Montegaldella (Vicenza), in via Bernarde, 6.
Telefono: 0444-636037.

Rosa Gattuso

Rosa Gattuso

Ogni pennellata è un attimo di vita. Questo è il pensiero di Rosa Gattuso pittrice, che ha fatto della sua passione un’arte. Affermata e apprezzata da un vasto pubblico che trova nelle sue opere il rigore classico affiancato da una grande freschezza tonale. La sua evoluzione è caratterizzata da un rinnovato interesse per la figura umana, che alterna a grandi opere dove la natura trova spazio fra pennellate estese che ci portano in luoghi lontani ed essenziali.

I suoi primi lavori risalgono ai primi anni '80 e la sua prima personale risale al 1988.
Nel 1987 è tra i soci fondatori del Circolo Artisti Valli di Lanzo.
Partecipa a numerose collettive insieme a maestri d’arte quali Giampiero Perrero, Michele Petrelli, Riccardo Chiara, Mario Balma, Franco Cariani.
Nei concorsi d'arte spicca per la sua vasta varietà tematica che la portano a conseguire premi e riconoscimenti anche internazionali.
La sua esperienza artistica ed umana è maturata anche attraverso viaggi che l’hanno portata in vari paesi del mondo dove ha incontrato genti e culture diverse che spesso ritroviamo nei suoi quadri, attraverso un itinerario espressivo che diviene parte integrante del suo tempo.
L’ultimo decennio è caratterizzato dalla commissione di alcune grandi opere dai contenuti sacri che vengono collocate nelle Chiese del Torinese.
Al suo attivo numerose copie dei grandi maestri come Caravaggio, Raffaello, Botticelli, dove il dettaglio si realizza nella massima coerenza e precisione.
Dal 2001 è docente di disegno e pittura presso l'Università della Terza Età di Ciriè (To).
Tutta la sua arte è intrisa di armonia e bellezza, in un percorso dove la luce, il colore e il movimento si stemperano lasciando tracce di interiore naturalismo.
Ha esposto nel Luglio 2005 presso la “Sala Barna” di Barcellona (Spagna).
Ha partecipato con tre opere alla Rassegna Internazionale d’Arte “LANDSCAPES” tenutasi a Novembre 2005 presso il Castello degli Estensi a Ferrara.
Le sue opere si trovano Italia, Grecia, Florida, Hawaii, Olanda, Germania, U.S.A.
Nel Giugno 2006 un’altra sua opera è andata collocata nel Municipio di Uberlinger in Germania.
Nel 2007 ha esposto a Roma alla Rassegna Internazionale d'Arte Contemporanea.
Nel 2009 ha partecipato al Concorso Internazionale "ITALIA ARTE"  www.italiaarte.it.
 
"Il mio desiderio è poter entrare nel cuore di ognuno, attraverso quelle emozioni che soltanto un'opera artistica può suscitare, come una tavolozza cromatica che trasmette alla bianca tela tutta l'emozione di una raffinata poesia".
Rosa Gattuso

Roberto Fabbretti

Roberto Fabbretti

Grafico, illustratore, autore di fumetti e pittore, Roberto Fabbretti nasce  a Ciriè (TO) il 6 marzo 1970.

Da sempre appassionato di arti figurative, si diploma in Perito in Arti Grafiche presso l'Istituto G.B.Bodoni di Torino.
In parallelo all'attività principale di grafico e webdesigner,  affianca quella di pittore e illustratore collaborando con  alcune case editrici e pubblicando storie a fumetti.
Attualmente vive a Sassuolo (MO) con la moglie e un figlio e continuando ad interessarsi di disegno e pittura, dirige e coordina il portale d'arte Pittura&dintorni, importante punto di riferimento in rete per tutto ciò che riguarda le arti figurative.

Carmine Verre

Carmine Verre

Carmine Verre ha seguito nella sua giovinezza una doppia formazione: una scientifica che rispondeva alle sue inclinazioni basilari di studio ed una artistica che rispondeva alle sue esigenze più intime e creative.

Nato a Casoria, alle porte di Napoli e alle falde del Vesuvio, nel febbraio 1946; dopo aver compiuto gli studi secondari al liceo scientifico V. Cuoco, ha conseguito la laurea in chimica (‘72) ad indirizzo organico-biologico, presso la Facoltà di Scienze dell’Università Federico II di Napoli.
Contemporaneamente agli studi intrapresi, si è diplomato al Liceo Artistico (‘69) e ha seguito un corso all’Accademia di Belle Arti (‘70). Ha frequentato, inoltre, il biennio di Filosofia (‘72-‘73) all’Università di Napoli.    
Si è avvicinato fin da adolescente alla pittura, dedicandosi quasi esclusivamente alla tematica del paesaggio. Osservando e prendendo spunto da ciò che ci circonda, dalle città con le loro caratteristiche architettoniche e topografiche ai paesini collinari, dalle distese montuose agli antichi borghi e alle vedute marinare, cerca di ricostruire tali soggetti attraverso personali percezioni e percorsi visivi.
Ha utilizzato ed utilizza principalmente la tecnica della pittura ad olio, cercando di lavorare sull’elemento colore.
Da giovanissimo ha partecipato a numerose mostre collettive di pittura (Napoli, Nola, Sorrento, Benevento, Varese, Bologna, Ercolano, Milano, Portici, Sulmona, Torre del Greco, UGA, Dicembre artistico, Alife, Rodinò, Catanzaro, Oplonti, Paesaggio vesuviano, ecc) ottenendo premi e riconoscimenti.
Ha tenuto varie mostre personali.
Ha svolto la sua effettiva attività professionale in una multinazionale farmaceutica, per molti anni, nel campo dell’informazione scientifica e della formazione del personale. Ha tenuto numerosi corsi di aggiornamento, molti seminari riguardanti tecniche manageriali e tecniche di comunicazione. Ha ricoperto l’incarico di training director, con la responsabilità della formazione tecnico-scientifica.
Dopo aver lasciato Napoli nel 75, ha vissuto a Lucca, Roma, Milano.
Ha sempre dipinto nel corso di questi anni, ma con intensità variabile e lontano dalle mostre.
Nell’ultimo periodo ha ripreso l’attività espositiva.
Della sua pittura hanno scritto quotidiani e riviste quali: la Nazione, il Telegrafo, Napoli Notte, Roma, il Tempo, l’Arco, il Messaggero, Los Andes, Paese Sera, l’Elite, Novecento, Arte Oggi, la provincia, la cronaca, la nuova Ferrara...

Antonio Mastino

Antonio Mastino

Nato a Luras il 23 agosto 1947, da anni vive ed opera in Svizzera ed in Gran Bretagna da dove si sposta per Bolzano, città dove ha vissuto per oltre 20 anni e in cui ha aperto il suo studio-laboratorio.

Allievo dell’Istituto Statale d’Arte di Sassari, fucina di maestri della pittura e scultura quali Mauro Manca, Stanis Dessì, Filippo Figari e tanti altri, ebbe modo di conoscere e frequentare quelle che all’epoca erano le giovani leve artistiche della Sardegna e dell’Italia in generale, partecipando, con alcuni di loro, a momenti di creatività di alto livello artistico, operando così nuove esperienze attraverso mutui scambi di idee tra questi giovani, divenuti poi affermati cultori della pittura isolana e nazionale. Successivamente ebbe modo di collaborare e frequentare validi maestri dell’arte italiana e straniera da cui apprendeva e studiava interessanti tecniche legate alla pittura informale.    
Membro d’onore dell’Accademia di Lettere ed Arti Guglielmo Marconi, ha al suo attivo numerosi riconoscimenti e premi per la partecipazione a concorsi di pittura e scultura in campo internazionale.
Innamorato della “grafica” per anni espose le sue opere in mostre personali e collettive di alto rilievo passando successivamente alla scultura su metallo ed allo “sbalzo”, tecnica di scultura quest’ultima che lo rese particolarmente celebre tanto che per l’alto pregio artistico del prodotto, lavorato spesso anche su lamine d’oro e d’argento (oltre che sui soliti fogli di rame), l’artista vede già in giovane età inseriti i suoi lavori in numerose collezioni pubbliche e private di alto valore.
Ripresa l’attività pittorica, assopita ma non dismessa in anni di militanza politica e sindacale ad altissimo livello, decide di limitare la sua produzione esclusivamente allo studio del colore ed in particolare al paesaggio esportando nel mondo i tipici paesaggi della sua terra di Sardegna per proseguire poi con i suoi “appunti di viaggio” dove racconta dei suoi viaggi in terre esotiche così come in megalopoli, di silenzi africani e di contrastanti scorci indiani, di città e borgate mediterranee così come di casette isolate delle zone nordiche dell’Europa e del Canada.
Attualmente, oltre alle mostre personali allestite in Europa e negli Stati Uniti, partecipa alle manifestazioni artistiche di rilievo alle quali è invitato a rappresentare l’Italia ed in particolare la sua Sardegna.
Laureatosi in sociologia alla Yorker University di Milano è “master” in comunicazioni di massa (giornalista da oltre 30 anni) ed “operatore giuridico della Pubblica Amministrazione” con attestato universitario di corso biennale presso il For.Com. (Università di Torino e Macerata) ed al momento dedica tutto il suo tempo esclusivamente alla produzione dei suoi quadri che espone in mostre personali e collettive in tutto il mondo con lusinghieri successi e giudizi critici e valutativi.

Giovanna Marra

Giovanna Marra

Giovanna Marra nasce ad Ivrea  nel 1965, ma da molti anni vive e lavora ad Almese in provincia di Torino. Si laurea in Economia e Commercio ma, in contemporanea, prosegue la sua passione per l’arte che l’accompagna sin da piccola.  
Sviluppa un suo stile personale seguendo i corsi del Maestro Gabriele Girardi lavorando a spatola con colori ad olio. Le sue opere dalle atmosfere a volte leggere e delicate, altre volte forti ed intense, coinvolgono emozionalmente lo spettatore.  
Socia della Promotrice delle Belle Arti ha esposto in numerose mostre collettive, ha partecipato a concorsi nazionali suscitando l’interesse della critica e del pubblico. Alcuni suoi lavori si trovano in permanenza in collezioni pubbliche e private.