Area riservata



« Galleria Artisti Contemporanei

Sala 23

NI.SI.MA.

NI.SI.MA.

Nasco come artista e come persona in un piccolo paese di montagna, dove se vuoi evadere lo devi fare per la maggior parte delle volte con la fantasia. Risorsa che non mi è mai mancata, attinta dal profumi degli alberi come pini e ginestre, dalla tramontana del mare che spesso ci cinge di nebbia e dal rossore del tramonto che scompare nel mare di Alicuti e Filicuti.  Un artista poco estroverso che nelle sue opere cerca di rappresentare la bellezza eterna della natura, degli animali, dei monumenti creati dall'uomo antico. Nessuna mostra perché troppo timorosa del giudizio altrui e tanta passione per ciò che è parte del proprio tempo libero. Il resto è solo tanto studio universitario, giustificabile dall' età. L'amore per i colori e il disegno mi collocano tra gli artisti "pop" del secolo scorso. Anche se le etichette lasciano poco spazio alla semplicità della mia arte. Libera, appassionata ed ingenua.

Marta Ceccucci

Marta Ceccucci

Sono una ragazza di 30 anni italiana, Psicologa, interessata ad ogni forma di arte. Dipingo da circa due anni e in particolare, mi interesso della corrente dell'Espressionismo Astratto. Ho dipinto e preso ispirazione per  i miei quadri in varie città e luoghi: dalla casa, alle piazze, ai luoghi pubblici. Da Firenze, Venezia, Roma, Torino, Parigi, Londra, e Berlino. Inoltre mi piace anche ispirarmi nei luoghi a contatto con la natura: mare, colline, casa di mia nonna; qui sento un forte richiamo alla ricerca delle mie origini e a salvaguardare l'integrità della mia Anima.
Ho visto delle mostre in questo ultimo anno che mi sono rimaste nel cuore. In particolare, a  Londra “Abstract Expressionism” al Royal Academy of Art, con esposte opere di artisti come Pollock, Mark Rothko e altri. A Firenze, la città dove sono cresciuta dai 19 ai 30 anni, hanno dedicato una mostra a Palazzo Strozzi a Pollock, alla sua tecnica del dripping e alla corrente dell'espressionismo astratto. A Berlino, nel quartiere popolare Auguststrabe, hanno inaugurato una mostra chiamata “My Abstract World” con esposte varie opere di pittura astratta ed espressionista. Mi piace ispirarmi anche ad altri artisti, come Frida Kahlo; due anni fa a Roma ho visto la mostra su di lei, che mi ha colpito molto, soprattutto la parte delle opere raffiguranti vari colori, che rispecchiano le diverse emozioni dell'artista. Inoltre mi piace molto anche la fotografia ed ispirarmi a fotografi come Edward Weston, con i suoi nudi, o Mapplethorpe e Robert Doisneau, con il suo romanticismo.
Quando dipingo ascolto spesso musica, da quella italiana di Mina, Celentano, Guccini e De andrè a quella francese di Edith Piaf, Juliette Greco e Django Reinhardt, passando per la musica cubana dei Buena Vista Social Club, ai Beirut, Cindy Lauper, Bob Dylan e Joan Baez. Inoltre mi diletto in diversi balli, dai latino americani e in particolare il tango, ai balli popolari del sud italia, al rock and roll,  swing e lindy hop, sempre cercando qualcosa che ispiri interiormente e alla libera espressione di sé.
Ho incontrato nel cammino delle persone che mi hanno detto che la mia tecnica assomiglia a quella di Mark Rothko e Pollock e così ho continuato ad ispirarmi a questi artisti, e a tirar fuori emozioni e colori in delle tele, fogli di carta, pezzi di legno, piatti, vasi ed altro. Spero ci sia qualcosa di interessante in qualche mio lavoro. 
Potete trovare le opere dell'artista nel sito web personale http://ceccuccimarta.wixsite.com/ilmiosito e scriverle a ceccuccimarta@gmail.com