Area riservata



« Galleria Artisti Contemporanei

Sala 24

Laura Cannizzo

Laura Cannizzo

Laura Cannizzo vive in Sicilia a Siracusa dove e' nata nel 1968. Dopo  la maturità scientifica completera' i suoi studi nel ’91 a Pavia, conseguendo il diploma universitario in Dietologia e Dietetica Applicata.

Terminata l' Universita' torna in Sicilia dove lavorerà per diversi anni fra azienda di ristorazione,  libera professione, struttura medica privata e palestra. Partecipa inoltre a vari seminari, congressi, convegni e aggiornamenti del settore  nutrizione e del vasto e interessante settore del Food.

Ha partecipato insieme ad altri al "restyling" della ristorazione pubblica organizzata (mense) che ha riguardato Scuole e Ospedali  di alcuni Comuni della Sicilia orientale .

Non manchera' di partecipare al gradevole  evento artistico di Food organizzato a Perugia da un Architetto all'interno dello splendido Teatro Pavone.


Viaggia durante questi anni (quando e' possibile farlo...) avendo quindi opportunità di visitare splendide città d’arte e  conosce luoghi incantevoli, fra cui anche il Messico una terra affascinante dai colori vivaci con forti contrasti sociali di vita quotidiana che arrivano con certo impatto alla visita attenta di un turista. Qui si fermerà  qualche mese, giusto il tempo di apprendere le molteplici sfumature di una  realtà dai mille volti, anche abbastanza controversa. Ha quindi  la possibilità di osservare da vicino la pittura ed i luoghi di Frida Kahlo nonché qualcosa della grande pittura  muralista messicana di Rivera ed Orozco nella piazza dello Zocalo e l’arte pittorica di qualche artista messicano contemporaneo.Avra' inoltre occasione di conoscere le performance artistiche di un noto architetto del luogo durante un breve periodo di permanenza a Puerto Vallarta.
Dopo avere avuto anche qualche contatto artistico casuale con chi dipinge per passione,nel luogo dove vive, inizia dipingendo olii su tela...tecnica pittorica questa seguita per un certo periodo di tempo. Per potere rappresentare e quindi trasmettere al meglio la propria arte, osserva i capolavori artistici dei grandi pittori, soprattutto del periodo Impressionista (ed anche altri contemporanei...) Van Gogh Picasso Kandiskj Munch Miro' Kokoschka Klimt Guttuso Botero De Chirico Modigliani e taluni di altri artisti Fiamminghi..Affascinata da alcuni dei loro dipinti,   dipinge osservando bene opere ben note al fine di studiarne le luci,il movimento, la profondità e la tecnica pittorica. Inoltre  ha la grande opportunità di visitare alcuni  Musei e pinacoteche  il Louvre a Parigi, il Kunst Museum di Copenaghen e La Neue Pinakoteck di Monaco di Baviera, conoscendo così anche  grandi  capolavori pittorici, di   artisti  vari e di  pittori stranieri poco noti ma altrettanto bravi
Dipingendo cerca quindi di conciliare, gli splendidi colori di Gauguin, il tratto di Van Gogh, senza tralasciare Kandinskij e Mirò, l'arte e i colori che gridano di Munch e la forma-colore senza regole di Kokoscha.
L'  amabilita' per la natura  e' una grande spinta verso la realizzazione di dipinti dove prevalgono lo spazio aperto e libero i tramonti il mare ed i paesaggi ancora incontaminati della campagna Siciliana.
Ed anche il pittoresco paesaggio Eoliano con la sua bellezza naturale un po'  fiabesca  e la spontaneità naturale di vita degli abitanti lasciano  spazio alla creatività artistica. La breve permanenza alle Eolie per un certo periodo estivo ed invernale sarà quindi un altro importante tassello, per l' espressione artistica e le dara' opportunita'  di conoscere l'arte di altri artisti vacanzieri di passaggio.
Procede talvolta con una propria tecnica pittorica visto che non ha l’occasione di avere confronti con  pittori noti e non ha frequentato corsi specifici e liberi in scuole di Arte .

Ama molto le rappresentazioni degli artisti di strada, che dipingono   la quotidianità....ed in assoluto  la street ART la street Art 3 D la Pop Art e la Sketch Art

Durante il trascorrere degli anni inoltre cerca di non mancare (quando e se e' possibile ) di andare all’Infiorata di Noto in Sicilia manifestazione d’Arte che si volge nel mese di Maggio in cui gli artisti,secondo un tema stabilito, utilizzano i petali e altre parti dei fiori freschi, la polvere di caffè e la terra per creare  i loro disegni lungo una strada  del centro cittadino.
Per l' espressione artistica pittorica su tela usa i colori ad olio mentre le tempere e le tempere acquarellabili vengono usate su carta spessa da disegno.
Non tralascia e non trascura assolutamente la classica rappresentazione grafica a matita, e con tempere acquarellabili  con matite cretose (le crete)  e con il carboncino molto amata e decisamente preferita alla pittura ad olio realizzando disegni su foglio di cartoncino bianco semirigido e su fogli particolari  da disegno, dove la precisione delle forme le darà la possibilità di realizzare una  creatività artistica leggermente differente da quella utilizzata nella pittura ad olio.

La passione per l' arte che ha varie sfaccettature  ed e' esprimibile artisticamente in molti modi la spinge anche verso un interesse personale per la viva tendenza sociale di quella che piu' comunemente si puo' definire come Food-Art....e quindi si avvicina anche alla realta'dei social-network.

Per food-art si puo' intendere un' espressione artistica combinata e ben studiata della composizione dei cibi con espressione e composizione visiva di impatto , decisamente differente dal concetto di ristorazione pubblica piu' comune, che vede molta gente avvicinarsi anche assolutamente per passione a livello amatoriale a questa nuova cultura e moda sociale...sembrerebbe un po' di capire.

Sicuramente l' arte passata di pittori Rinascimentali non rientra fra i suoi grandi interessi di spunto e di progetto costruttivo artistico anche se vengono apprezzate e non tralasciate la genialita' e la grande operosita' creativa artistica per spunti di viaggio e di visita in qualche luogo dove si trovano alcuni grandi capolavori pittorici..
La fotografia e' un altro suo interesse, amando molto la street -art photography in tutte le sue varie sfumature ed in modo particolare la photografia di strada che rmostra la gestualita' e gli atteggiamenti combinati delle persone nella quotidianita' che rappresentano un po'  l'anima e lo spirito essenziale che caratterizza un popolo e la vita di ogni giorno.

E non tralascia anche l' interesse per la fotografia paesaggista.

Anche se per adesso non ha preparato un suo archivio fotografico da esposizione.

Laura Cannizzo ha partecipato con qualche suo dipinto a qualche Mostra in Italia.

I dipinti e i disegni sono anche visibili privatamente   in FACEBOOK.

Vive a Siracusa in Sicilia.
 

 

 

 

 

 

 

Maristella Laricchia

Maristella Laricchia

Maristella Laricchia è nata nel 1947 a Milano, dove vive e lavora.
Ha frequentato l’Accademia di Belle Arti di Brera e successivamente corsi di nudo, anatomia artistica ed acquerello. In seguito ha integrato la sua formazione artistica con i Prof.ri Lazzari, Fornoni, Pedrazzini.
Lavora prevalentemente ad olio con l’uso della spatola, tecnica nella quale raggiunge un suo stile personale. Dipinge inoltre ad acquerello, pastello, tempera ed acrilico.
La sua tematica sempre altamente propositiva, è varia e completa. Spazia dal paesaggio alla natura morta, dai fiori a composizioni astratto-oniriche fino alla figura, ed ognuna delle sue opere porta impressa la sua liricità, la sua forza e la sua competente raffinatezza.

"Il mio hobby preferito è viaggiare, vedere posti nuovi e incontrare persone con abitudini e modi di vivere diversi dai miei. Con la macchina fotografica immortalo ciò che vedo, luoghi, persone, momenti. Il fatto straordinario è che arrivata a casa, avendo dimestichezza con oli e pennelli, sprigiono gli stati d'animo che ho rinchiuso in queste foto e li imprimo sulla tela. E' un'esperienza unica dipingere e sentire ancora il calore del sole, il fruscio delle foglie, la solitudine del tramonto, il rumoreggiare del giorno, il silenzio della nebbia.. e quando ho terminato, ritrovo sulla tela l'emozione di quell’attimo, che mi ha colpita e che cerco di trasmettere agli altri".
Maristella Laricchia