» Home » Vernice Fresca » BALLA BOCCIONI DEPERO. Costruire lo spazio del futuro


Area riservata



BALLA BOCCIONI DEPERO. Costruire lo spazio del futuro

Domodossola, Musei Civici, Palazzo San Francesco
Dal 22 Giugno al 3 Novembre 2019
BALLA BOCCIONI DEPERO. Costruire lo spazio del futuro

BALLA BOCCIONI DEPERO. Costruire lo spazio del futuro

All rights reserved © copyright

I Musei Civici di Palazzo San Francesco riaprono i battenti con una grande mostra dedicata al Futurismo, per raccontare un’epoca d’oro della città di Domodossola, scaraventata nel pieno della logica futurista e coinvolta nell’immaginario della modernità. Ai piedi delle Alpi arrivano oltre settanta capolavori di Giacomo Balla, Umberto Boccioni, Fortunato Depero, Gerardo Dottori, Tullio Crali e tanti altri artisti in dialogo con le affascinanti sculture delle donne ossolane in abiti d’epoca, la prima macchina immatricolata nella Provincia di Novara e l’aeroplano dell’aviatore peruviano Geo Chávez che compì la mirabolante impresa della prima transvolata delle Alpi, sorvolando i cieli del Sempione nel 1910. La grande mostra Balla Boccioni Depero. Costruire lo spazio del futuro è presentata dal Comune di Domodossola, in partnershi con la Fondazione Paola Angela Ruminelli, con il sostegno della Fondazione Comunitaria del VCO, con la fondamentale collaborazione del Mart – Museo di Arte Moderna e Contemporanea di Trento e Rovereto e dell’Associazione Musei dell'Ossola.
È patrocinata dal Mibac – Ministero per i beni e le attività culturali e da Regione Piemonte, ed è ideata e curata da Antonio D’Amico, con l’intento di realizzare un evento che racconti l’espressione della modernità di Domodossola, a inizio secolo, in cui si fondono tre elementi, l’uomo, lo spazio e la velocità.
La mostra presenta oltre settanta opere che propongono una visione coinvolgente, dall’ultimo decennio dell’Ottocento fino al 1960, dalla stagione prefuturista all’aeropittura, attraversando gli anni tra le due guerre mondiali, per mettere in evidenza il cambiamento del rapporto tra l’uomo e la natura, tra il centro e la periferia, tra la tradizione e il futuro.
Umberto Boccioni, Giacomo Ballae Fortunato Depero sono i protagonisti di un percorso evolutivo che vede nella velocità, nel movimento e nel volo il fulcro di un linguaggio rivoluzionario che impregna di sé la nuova “cultura figurativa europea”.
Il percorso espositivo si dipana in tre sezioni fluide e dinamiche in cui esplode l’essenza del cambiamento. La mostra si apre con un affondo sulla visione placida e silente del paesaggio d’inizio secolo e sulla contemplazione dell’uomo in rapporto con la natura.
La mostra si avvale di unprestigioso comitato di studi, del quale fanno parte Nicoletta Boschiero, responsabile di Casa d’Arte Futurista Depero, Federica Pirani, coordinatrice delle Attività Espositive e Culturali della Sovrintendenza Capitolina, Massimo Duranti, Presidente Archivi Dottori, Elena Gigli, responsabile dell’Archivio Balla, Chiara Pagani, storica dell’arte, Paola Caretti, studiosa delle tradizioni popolari e Aurelio Sciaraffa, coordinatore organizzativo.

Scheda tecnica della mostra

Titolo mostra: BALLA BOCCIONI DEPERO. Costruire lo spazio del futuro
Luogo: Domodossola (VB), Musei Civici, Palazzo San Francesco Piazza Convenzione, 11
Periodo: Dal 22 Giugno al 3 Novembre 2019
Orari: Mercoledì a domenica 10-12 e 15-19. lunedì e martedì chiuso. Gli orari possono variare, verificare sempre via telefono.
Ingresso: € 5,00 Intero € 3,00 Ridotto € 10,00 biglietto famiglia con figli gratuito € 2,00 scuole. Gratis: bambini fino a 5 anni, guide, interpreti e accompagnatori turistici
Informazioni: 3385029591