» Home » Vernice Fresca » VEDERE LA MUSICA. L'arte dal Simbolismo alle Avanguardie



Area riservata



VEDERE LA MUSICA. L'arte dal Simbolismo alle Avanguardie

Rovigo, Palazzo Roverella
Dal 1 Aprile al 4 Luglio 2021
VEDERE LA MUSICA. L'arte dal Simbolismo alle Avanguardie

Hans Thoma, Violinista al chiaro di luna

1897, algrafia a colori

Copyright © 2021 Palazzo Roverella

Dal 1 aprile 2021 al 4 luglio 2021 Palazzo Roverella ospita la mostra "VEDERE LA MUSICA. L'arte dal Simbolismo alle Avanguardie" a cura di Mostra a cura di Paolo Bolpagni. Una sinfonia di capolavori. È davvero possibile ascoltare la musica con gli occhi? Si può dare forma al suono e colore all’invisibile? Domande come queste hanno generato una lunga storia di relazioni tra le arti figurative e quelle sonore. Le abbiamo esplorate. E siamo pronti a raccontartele con un "approccio polifonico".Scoprirai capolavori di grandi maestri come Kandinskij, Renoir, Chagall, Klee, Kokoschka, Boccioni, Balla, Segantini, Casorati, oltre a preziosi disegni di Picasso, Klimt e Le Corbusier. Musica per i tuoi occhi! Dal Simbolismo alle avanguardie.Quella tra la musica e le arti visive è una lunghissima storia di relazioni. Ma è solo alla fine dell’Ottocento che il loro rapporto conosce una vera rivoluzione, iniziata nel 1880 con il Simbolismo e terminata, insieme alle avanguardie, attorno al 1940. È questo l’arco di tempo che la mostra, curata da Paolo Bolpagni, esplora e racconta con una sinfonia di capolavori, quasi centosettanta, provenienti da quaranta musei e altrettanti prestatori privati. Da Vasilij Kandinskij a Pierre-Auguste Renoir, Marc Chagall, Paul Klee, Giacomo Balla, Mario Sironi, Gino Severini, Alberto Savinio, Felice Casorati, oltre a preziosi disegni di Pablo Picasso, Gustav Klimt e Le Corbusier. Simbolismo. Affascinata dalle dimensioni più profonde e misteriose dell’esistenza, l'aspirazione del Simbolismo era quella di creare un’emozione e uno stato d’animo analoghi a quelli suscitati dalla musica. Paesaggi ispirati ai “notturni” di Chopin o ai “chiari di Luna” di Beethoven, dove la realtà fisica si traduce in immagini che avvolgono luoghi e figure in un’unità di armonie e “sinfonie cromatiche”. Ma anche il mito del musicista come eroe travagliato e folle. Titanico, come Richard Wagner, o maledetto, come Beethoven.

Scheda tecnica della mostra

Titolo mostra: VEDERE LA MUSICA. L'arte dal Simbolismo alle Avanguardie
Luogo: Rovigo (RO), Palazzo Roverella Via Laurenti, 8
Periodo: Dal 1 Aprile al 4 Luglio 2021
Orari: Dal lunedì al venerdì dalle 9.00 alle 19.00. Sabato, domenica e i giorni festivi dalle 9.00 alle 20.00
Ingresso: Intero 12 euro Ridotto 8 euro
Informazioni: 0425 460093
Sito web: www.palazzoroverella.com