» Home » Vernice Fresca » Le Trame di Giorgione. Capolavori della storia dell’arte e del tessuto riuniti in Casa Giorgione

Area riservata



Le Trame di Giorgione. Capolavori della storia dell’arte e del tessuto riuniti in Casa Giorgione

Castelfranco Veneto, Museo Casa Giorgione
Dal 27 Ottobre 2017 al 4 Marzo 2018
Le Trame di Giorgione. Capolavori della storia dell’arte e del tessuto riuniti in Casa Giorgione

Giovanni Buonconsiglio

Madonna con bambino tra i Santi

La “Pala di Castelfranco”, capolavoro primo di Giorgione, offre il naturale punto di partenza per una sontuosa mostra che trova negli ambienti del Museo Casa Giorgione il suo fulcro. Per espandersi poi in diversi siti della Città Murata, destinati ad accogliere l’attualità della grande tradizione di tessoria della Serenissima di 5 secoli fa. Mostra a cura di Danila Dal Pos.
“Quello che prende il via in autunno a Castelfranco Veneto -spiega Stefano Marcon – Sindaco della città – è un PROGETTO CORALE che coinvolge i principali protagonisti di una comunità, facendo nascere e crescere idee e contaminazioni tra cultura, industria, educazione ed economia.
La Mostra “LE TRAME DI GIORGIONE” diviene l’occasione per mettere in moto uno straordinario PROGETTO DI ACCOGLIENZA senza pari, che vede protagonisti i ragazzi dei Licei e degli Istituti Superiori impegnati in un grandioso progetto di guida ai visitatori, ma anche i commercianti coinvolti in un’operazione di promozione della Mostra attraverso le loro vetrine, i ristoratori intenti ad offrire le eccellenze alimentari del territorio a prezzi agevolati, gli albergatori occupati a proporre un’offerta competitiva, i baristi dediti ad un compito nuovo, quello di “mediatori culturali“.
Sono poi parte importante del progetto, le associazioni di guide, coinvolte nel condurre il visitatore alla scoperta delle unicità artistiche, artigianali ed enogastronomiche del nostro territorio dell’entroterra, e quelle impegnate nell’accompagnare gli ospiti della Mostra nella continuazione di un percorso emozionale nel mondo della “tessoria” a Venezia, dall’Archivio Storico di Rubelli, ai telai della Serenissima di Bevilacqua, fino al Palazzo del terzo protagonista dell’industria tessile veneziana, Mariano Fortuny; e poi anche nell’atelier di Roberta di Camerino e nel Museo del Tessuto e del Costume del Settecento di Palazzo Mocenigo“.
Le Opere – Le Trame di Giorgione. Tra un elegante dipinto di Pier Maria Pennacchi e un ritratto di Tiepolo che non si dimentica, sono molti gli occhi dei personaggi  che dai dipinti  in mostra fissano noi che li guardiamo…Sono gli occhi rappresentati  dai pittori che Giorgione incontra nella sua Terra negli ultimi anni del ‘400 tra Treviso, Asolo  e Montagnana, prima di spostarsi definitivamente a Venezia, o ancora quelli dei ritratti di Vincenzo Catena, il suo compagno di bottega, sono occhi di persone che indossano abiti di vari colori. Poi la mostra entra nel vivo, e inquadra i ritratti di Giorgione e dei suoi colleghi, Previtali, Cariani, Tiziano e Licinio. Il ritratto acquista forza nuova, e quelli di Giorgione sono profondamente diversi da quelli di Tiziano.
I personaggi raffigurati di cui per lo più non conosciamo l’identità – giovane, gentiluomo o dama riportano i dipinti – si fanno ritrarre vestiti di nero… di tutti i colori del nero. Nel ritratto della seconda metà del 500 si comincia a dare più spazio al corpo rispetto al volto, le donne effigiate diventano più numerose, e negli abiti ricompare il colore. Una vera e propria fame di ritratti caratterizza il ‘600. Il ritratto si depersonalizza: è più importante mostrare il proprio stato sociale che le caratteristiche individuali.
Come dalle pagine di un giornale di gossip, i ritratti di uomini e donne di città venete diverse, si susseguono sulle pareti con i loro abiti colorati ed elaborati, esibendo la propria ricchezza e le proprie generalità. Con il Settecento ricompare il ritratto a mezzobusto con la posa di tre quarti, e la volontà del pittore di riportare l’identità della persona effigiata ritorna a farsi  forte nei dipinti che rappresentano alcuni protagonisti veneti, alcuni ritratti da due star dell’epoca, come Pompeo Batoni e Giovan Battista Tiepolo.

Scheda tecnica della mostra

Titolo mostra: Le Trame di Giorgione. Capolavori della storia dell’arte e del tessuto riuniti in Casa Giorgione
Luogo: Castelfranco Veneto (TV), Museo Casa Giorgione Piazza Giorgione, 22
Periodo: Dal 27 Ottobre 2017 al 4 Marzo 2018
Orari: L'elenco di tutti i giorni di apertura è consultabile nel sito della mostra
Ingresso: Tutti i dettagli specifici d'agevolazioni e riduzioni sono consultabili nel sito della mostra
Informazioni: 0423 735626
Sito web: www.letramedigiorgione.it/