» Home » Speed news » RICCARDO ROSSI MENICAGLI - L'EAISMO E L'ERA POST ATOMICA IN FUGA VERSO LA FINE


Area riservata



RICCARDO ROSSI MENICAGLI - L'EAISMO E L'ERA POST ATOMICA IN FUGA VERSO LA FINE

RICCARDO ROSSI MENICAGLI

RICCARDO ROSSI MENICAGLI - L'EAISMO E L'ERA POST ATOMICA IN FUGA VERSO LA FINE

RICCARDO ROSSI MENICAGLI - COPERTINA DEL LIBRO "L'EAISMO E L'ERA POST ATOMICA IN FUGA VERSO LA FINE"

L'IMMAGINE E' UN PARTICOLARE DEL DIPINTO DI RICCARDO ROSSI MENICAGLI "FRAMIMENTAZIONE ANTROPOMORFA (OMAGGIO ALL'EAISMO UNO)" TECNICA MISTA SU TAVOLA, CM 71,6x59,1, 2018

IN QUESTO EPOCALE E PANDEMICO 2020, COMPIO UNA RIVISITAZIONE E ARRICCHIMENTO FINALE DI UN TESTO DA ME CONCEPITO PER PARTIRE DA UN MOVIMENTO D'ARTE DEL 1948 PER POI PROIETTARCI SENZA ESITAZIONI IN UN DESTABILIZZANTE FUTURO: L'EAISMO E L'ERA POST ATOMICA IN FUGA VERSO LA FINE

PARTIAMO NUOVAMENTE DAL RIBADIRE, SENZA ALCUNA RETICENZA, L'AMMISSIONE DELL'INCONTESTABILE FATTO CHE L'UMANITA' ANCORA ADESSO STAZIONA, FORSE PIU' DI PRIMA E FORSE IRREPARABILMENTE, SULL'ORLO DEL PRECIPIZIO ATOMICO.

IL 9 AGOSTO DEL 1945, ALLE ORE UNDICI E DUE MINUTI DEL MATTINO, ESPLOSE LA SECONDA BOMBA ATOMICA LANCIATA SUL GIAPPONE. A NAGASAKI IN QUEL PRECISO MOMENTO SI CHIUSE REPENTINAMENTE L'ERA ATOMICA INIZIATA APPENA TRE GIORNI PRIMA A HIROSHIMA, ALLE OTTO E QUINDICI MINUTI SEMPRE DEL MATTINO DEL 6 AGOSTO DEL 1945, CON L'ESPLOSIONE DELLA PRIMA BOMBA ATOMICA.

DUNQUE VI FU, SOLO TRE GIORNI PIU' TARDI CON LA SECONDA ESPLOSIONE NUCLEARE DI NAGASAKI, LA SUBITANEA NASCITA DELL'ERA POST ATOMICA. MEDIANTE L'ARTE E ATTRAVERSO IL SUPERAMENTO DELL'EAISMO (ERA-ATOMICA-ISMO, IL PRIMO MOVIMENTO D'ARTE OCCIDENTALE CHE NEL SETTEMBRE DEL 1948 AFFRONTO' LA NUOVA DIMENSIONE ESTETICA IMPOSTACI DALL'UTILIZZO SU POPOLAZIONE INERME DI ORDIGNI NUCLEARI), ARRIVERO' A TEORIZZARE E A DELINEARE PIU' NITIDAMENTE QUESTA NUOVA ERA E L'ARTE DELL'ERA POST ATOMICA

IL 6 E IL 9 AGOSTO DEL 1945 CON LE ESPLOSIONI DELLE DUE BOMBE ATOMICHE SU HIROSHIMA E NAGASAKI L'UMANITA' PORTO' A TERMINE L'ATTO PIU' NEFASTO E ATROCE DELLA SUA PLURIMILLENARIA STORIA E ALTRESI' SI DICHIARO' IN MANIERA INCONTROVERTIBILE IN FUGA VERSO LA FINE.  

INFATTI DOPO NIENTE SARA' PIU' COME PRIMA.

ARGOMENTERO' INOLTRE CHE L'EAISMO GIA' NEL 1948 NEL DETTARE UNA LINEA ESTETICA E MORALE DELL'ARTE DELL'ERA ATOMICA, IN REALTA' GIA' POSSEDEVA E INDICAVA I PRODROMI DEL POST EAISMO E CIOE' LE IDEALI LINEE ESTETICHE E COMPORTAMENTALI DELL'EPOCA SUCCESSIVA IN CUI TUTTORA NOI VIVIAMO E CIOE' L'ERA POST ATOMICA E LA SUA CONSEGUENTE E SUSSEGUENTE ARTE

 

RICCARDO ROSSI MENICAGLI

 

FIRENZE, 27 OTTOBRE 2020